Una giornata dedicata ai Quartieri Intelligenti

Gianpiero Francavilla | Novembre 14, 2016

Lo scorso 6 ottobre oltre 120 persone hanno partecipato all'evento SmartHomeNOW Pisa presso il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa) per parlare di innovazione, integrazione e collaborazioni nel settore smart living e quartieri intelligenti.
Un'occasione che il Presidente del Polo Andrea Di Benedetto ha voluto introdurre così:
“Vogliamo rendere il Polo Tecnologico più ‘smart’ e orientato all’Internet of Things! Oltre a rinnovare la struttura, la mettiamo a disposizione per dimostrare e validare nuove tecnologie che migliorano la qualità di vita. Un modello di ‘quartiere intelligente’ per aggregare tecnologie, professionalità e innovazione intorno a soluzioni di cui abbiamo realmente bisogno!”.

La tipologia di partecipanti ha rispecchiato la composizione tipica di una filiera del nuovo mercato Internet-of-Things (IoT): produttori, service providers, professionisti e imprese locali, esperti digitali e startups, ricercatori e altri attori dei settori media, finanza, intermediazione.
L'incontro tra profili professionali complementari ha permesso di discutere concretamente di progetti realizzabili nella propria area geografica.

Oltre venti interventi nel corso della giornata per trattare temi di estrema attualità: trasformazione digitale e IoT (Guanxi), efficienza energetica (Esco Italia, Cubit/Enerlife, E-Corner), sicurezza (Yale), comunicazione e collaborazione (Allnet.Italia, Cisco, Kalliope-PBX, Lifesize), integrazione e supervisione (Domotica Labs, QNAP, Souliss, Thales Italia, Zerynth), care e qualità ambienti di vita (Nuvap, WinMedical).
Ma proviamo a ripercorrere i punti più importanti e le proposte fatte per realizzare il modello di “quartiere intelligente”, che è stato il focus di questa giornata.

Temi trattati e principali conclusioni

Parola chiave da considerare: DIGITALIZZAZIONE (intervento di Guanxi). Oggi è impensabile pensare di fare innovazione e business trasformando prodotti, modelli di vendita e organizzazioni tradizionali senza tener conto della trasformazione digitale in corso.
Oggetti connessi, servizi invece che prodotti, collaborazione piuttosto che concorrenza: le aziende e le organizzazioni che non daranno valore a questa evoluzione (o rivoluzione) potrebbero scomparire nel giro di pochi anni.

L'EFFICIENZA ENERGETICA, dopo tanti anni ormai che se ne parla, coinvolge sempre più consumatori e abitudini di vita: personalizzazione, informazione sui consumi, relazione con il comfort e le esigenze di assistenza alla persona, mobilità elettrica, condivisione risorse. Oggi bisogna tener conto di questi aspetti nella progettazione di soluzioni, interfacce e applicazioni – sia che si tratti di un singolo utente che di una comunità estesa (smart district / neighborhood / city).
ESCO Italia ha presentato il ruolo della energy saving company, dalla fase di audit e analisi energetica iniziale, fino alla verifica delle performance raggiunte da un edificio o un intero distretto urbano a valle di interventi migliorativi (efficienza energetica, energie rinnovabili, generazione distribuita).
Il Polo Tecnologico ha un ruolo molto importante in questo settore che ha evidenziato durante l'evento. Ad esempio, la partecipazione a Entropy, un progetto finanziato da Comunità Europea che permetterà di realizzare una rete di monitoraggio e analisi dei consumi energetici del campus con la partecipazione degli stessi utilizzatori finali: un primo caso d'uso per “quartieri intelligenti” per cui nel corso dell'evento si è proposto il coinvolgimento dei partecipanti e in particolare di professionisti, imprese locali, fornitori di servizi e utilities.
Il Polo Tecnologico ha supportato le attività di ricerca e sviluppo di Dielectrik nella creazione di E-Corner: una linea di prodotti per ricarica di mezzi elettrici utilizzabile sia in ambito pubblico (quartiere) che privato (edifici commerciali o residenze).
Infine CUBIT, un consorzio partecipato da Polo Tecnologico con sede presso il campus, ha presentato verticalePRO, una soluzione sviluppata insieme a EnerLife per il monitoraggio puntuale del consumo energetico di edifici.

La SICUREZZA è tra le prime ragioni di interessamento verso la tecnologia per la maggior parte degli utenti finali: proteggere persone e cose, così come controllare da remoto l'accesso al proprio ufficio o abitazione, sono tra le principali aspettative. AssaAbloy YALE ha presentato le proprie soluzioni di sicurezza e controllo smart di apertura porte o cancelli che aggiunge l'uso dello smartphone alle modalità tradizionali. Lo stesso Polo Tecnologico ha già introdotto la soluzione di Sclak, un partner di YALE.

COMUNICAZIONE e COLLABORAZIONE riguardano due tipi principali di soluzioni: piattaforme per comunicare facilmente con qualunque dispositivo d'utente in rete, e strumenti per lavorare in modo smart ed efficiente. ALLNET.Italia insieme a Cisco, Kalliope-PBX e Lifesize hanno presentato le proprie soluzioni per telefonia IP, video-comunicazione e lavoro flessibile (smart working) utilizzabili nel caso di organizzazioni estese (uffici + residenze + personale) come lo stesso campus del Polo Tecnologico di Navacchio. Si tratta di idee molto utili per lavorare meglio e in modo dinamico, che i professionisti e le imprese partecipanti all'evento hanno potuto valutare direttamente e potranno eventualmente proporre a propri clienti in futuro.

La sezione dedicata a INTEGRAZIONE e SUPERVISIONE ha permesso di valutare competenze e piattaforme per costruire soluzioni di building automation su piccola scala (residenze, edifici) e su larga scala (reti di edifici e distretti), con l'integrazione di sistemi di vendor diversi e l'uso di interfacce utente semplici e unificate. Sono state presentate sia soluzioni commerciali come Ikon di DomoticaLabs, in grado di integrare dispositivi con interfacce di comunicazione standard o proprietarie, che soluzioni open source come il framework Souliss e la piattaforma OpenHAB.
QNAP, oltre a presentare le proprie soluzioni per storage e gestione dati (NAS) ha mostrato - in collaborazione con Souliss - come sia possibile ospitare su propri dispositivi un sistema di supervisione domotica di terze parti (ad esempio OpenHAB) e come realizzare una piattaforma IoT basata su un cloud privato/ibrido utilizzando l'architettura QIoT Containers.
Thales Italia ha mostrato lo stato dell'arte delle proprie piattaforme di integrazione dati e servizi su larga scala, utilizzate per realizzare centri di controllo operativi per grossi distretti (ad es. aeroporti, trasporti pubblici urbani, distretti energetici). Infine Zerynth, società spin-off ospitata dal Polo Tecnologico, ha mostrato come realizzare soluzioni integrate IoT (dal firmware di sensori/attuatori all'interfaccia smartphone per utenti) utilizzando il proprio sistema di sviluppo.

Il tema del CARE e dei servizi di ASSISTENZA ALLA PERSONA è stato introdotto da WinMedical (azienda presente presso il Polo Tecnologico) che ha presentato la propria piattaforma indossabile e modulare per il monitoraggio di parametri fisiologici vitali utilizzata sia in ambito ospedaliero che residenziale.

Nuvap, un'altra azienda supportata da Cubit e ospitata presso il Polo Tecnologico, ha focalizzato il tema della QUALITA' degli AMBIENTI di VITA presentando la soluzione Nuvap N1, un dispositivo per il monitoraggio di tutte le principali fonti di inquinamento indoor (fino a 27 parametri diversi). Questa soluzione è disponibile anche sotto forma di servizio che i professionisti locali possono offrire ai propri clienti finali e che include un reporting periodico elaborato ed inviato dalla stessa NUVAP.

M2Tech, azienda con sede presso il Polo Tecnologico, ha presentato la propria visione di “smart village” dove anche l'infotainment e l'utilizzo dell'audio di qualità, integrato con il digitale e la rete - utilizzando ad esempio i prodotti M2Tech di interfaccia e streaming - potranno fare la differenza.

Infine BeeAPP, un'azienda ospitata sempre presso il Polo Tecnologico, ha presentato WeNOTE, un sistema di messaggistica e promemoria basato sul luogo in cui ci si trova che potrà contribuire a rendere un “quartiere” (come il Polo Tecnologico) più “intelligente” con servizi di indoor positioning (ad es. per ubicazione aziende), comunicazione in luoghi strategici, gestione mensa, gestione ingressi.

Smart Home NOW Pisa è stata anche parte dell’INTERNET FESTIVAL 2016 (Pisa, 6-9 Ottobre 2016).


Comunicato Stampa





Hosting PARTNERS


PARTNERS




Invitatemi a prossimi eventi